60 ragazze e ragazzi, con 20 bimbi per una estate serena e senza pandemia?

di Ilaria Salerno

RIVIERA. La prossima estate segnerá la ripresa dell´economia? Questo é il grande dilemma che, unito alla pandemia, ci fá stare ancora col fiato sospeso e con l´ansia di capire se dovremmo continuare a vederci con mascherina e distanziamento. Probabilmente sará ancora cosí, forse con meno pressione, ma resta il fatto che per stare un pó piú tranquilli converrá comunque mantenere fede alle normative del Governo che impone queste ristrettezze. Il mondo e l’Italia, ovviamente, tuttavia, sono pronte ad affrontare questa seconda estate pandemica con altrettanta cautela, fermo restando che cercheranno, comunque, di trascorrerla in buona compagnia e, nella nostra bella Riviera, magari a fianco di 60 ragazzi e ragazze i quali, con 20 bimbi, gireranno per la cittá, andranno in spiaggia, senza dimenticare peró che dovranno partecipare al primo concorso internazionale Fotomodelli ´21, che si svolgerá in una cittá di mare il cui nome spunterá molto presto. Un appuntamento che fará rivivere l´armonia di stare tutti insieme, di consolarci a vicenda, dopo un inverno e una primavera passate tristemente e per le quali adesso tutti hanno voglia di riprendere fiato e divertirsi con moderazione, assistendo anche alle performance che questi 60 Giovani proporranno gareggiando per arrivare a conquistarsi le primissime posizioni in classifica. Saranno ragazzi che arriveranno da tutta l’Italia, preparati e prontissimi alle sfide di un´estate che promette scintillanti sorprese anche per la presenza di personaggi importanti che ci raggiungeranno per trascorrere qualche giorno al mare. Un´occasione dunque che avrá, come compito principale, di mettere a confronto queste nuove generazioni di ragazzi e ragazze in cerca di una professione oppure di posizionarsi in uno dei settori del mondo dello show business che poi é l’argomento principe del concorso che proporrá al pubblico, e alle Giurie, le caratteristiche personali di ognuno, oltre a conoscere quali sono le ambizioni che hanno i Giovani partecipanti di oggi. Cinque giornate e cinque serate impegnative e piene di contenuti interessanti per il pubblico, se potrá intervenire, e utile per i ragazzi: una coda sará poi dedicata ai Bimbi dai 4 ai 12 anni che vedremo sfilare tutti insieme per la gioia dei genitori e che, sicuramente, incuriosiranno tutti noi. Unico problema sarebbe la sgradita presenza del coronavirus, ma il caldo speriamo faccia la sua parte e lasci respirare il mondo che ne ha tanto bisogno.

Lascia un commento